CONCORSO DOCENTI 2018-Proroga domanda al 26 marzo

  • Autore dell'articolo:
  • Articolo pubblicato:2 Marzo 2018
  • Categoria dell'articolo:Concorso

PROROGA TERMINI CONCORSO DOCENTI – AVVISO DEL MIUR
Riportiamo di seguito l’Avviso del MIUR, pervenuto in data odierna e inoltrato via e-mail a tutte le Segreterie, sulla proroga termini del concorso docenti.

Ministero dell’Istruzione, dell’ Università e della Ricerca
Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione
Direzione generale per il personale scolastico

AVVISO

OGGETTO: Proroga del termine finale per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso docenti di cui all’art. 17 comma 2 lettera b decreto legislativo 59/2017.

A causa dell’elevata concentrazione delle domande di partecipazione al concorso in prossimità della scadenza del termine finale, si rende noto che l’originario termine di chiusura delle istanze(22 marzo ore 23.59) è prorogato alle ore 14 del 26 marzo.

Abilitati : Secondaria di I e II grado

La procedura è aperta ai docenti in possesso del titolo di abilitazione all’insegnamento in una o più classi di concorso della scuola secondaria di primo o di secondo grado. Il suddetto titolo deve essere stato conseguito entro il 31 maggio 2017.

Gli insegnanti tecnico pratici possono invece partecipare purché siano iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data del 31 maggio 2017.

Possono inoltre partecipare con riserva coloro che, avendo conseguito il titolo abilitante all’estero entro il 31 maggio 2017, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data del 22 marzo 2018.


Abilitati : Sostegno Secondaria di I e II grado

 La procedura è aperta ai docenti che aggiungono al titolo abilitante la specializzazione per il sostegno per il medesimo grado di istruzione. Il suddetto titolo deve essere stato conseguito entro il 31 maggio 2017.

Possono partecipare alla procedura anche i docenti abilitati che conseguano il relativo titolo di specializzazione entro il 30 giugno 2018, nell’ambito di percorsi avviati entro il 31 maggio 2017, ivi compresi quelli disciplinati dal Decreto del Ministro 10 marzo 2017, n. 141.

Possono inoltre partecipare con riserva coloro che, avendo conseguito la specializzazione sul sostegno all’estero entro il 31 maggio 2017, abbiano comunque presentato la relativa domanda di riconoscimento alla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, entro la data del 22 marzo 2018.


Abilitati : ITP

Gli insegnanti tecnico pratici possono partecipare al concorso per posti comuni purché siano iscritti nelle graduatorie ad esaurimento oppure nella seconda fascia di quelle di istituto, alla data del 31 maggio 2017. Possono altresì partecipare al concorso per posti di sostegno purché, in aggiunta, siano anche specializzati sul sostegno


Prove :

La presente procedura concorsuale prevede lo svolgimento di una prova orale di natura didattico metodologica di durata massima di 45 minuti. La prova orale consiste in una lezione simulata e nell’esplicitazione delle scelte didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari e al contesto scolastico indicati dalla commissione. La commissione nell’interlocuzione con il candidato accerta anche la conoscenza della lingua straniera.


La prova orale per i posti comuni, distinta per ciascuna classe di concorso, valuta la padronanza delle discipline in relazione alle competenze metodologiche e di progettazione didattica e curricolare, anche mediante l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione. La prova orale valuta altresì la capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Per le classi di concorso di lingua straniera la prova orale si svolge interamente nella lingua stessa, inclusa l’illustrazione delle scelte didattiche e metodologiche in relazione ai contenuti disciplinari indicati dalla commissione


 La prova orale per i posti di sostegno valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno alla studentessa e allo studente con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare per garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego delle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche. La prova orale valuta altresì la capacità dicomprensione e conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

Per la prova orale relativa a classi di concorso afferenti agli ambiti disciplinari verticali si prevede la prova orale comune

Svolgimento :

Il diario di svolgimento della prova orale con l’indicazione della sede di destinazione dei candidati distribuiti è comunicato dagli USR responsabili della procedura concorsuale almeno 20 giorni prima della data di svolgimento della prova a mezza di posta elettronica all’indirizzo indicato nella domanda di partecipazione. I candidati si devono presentare nelle rispettive sedi di esame muniti di documento di riconoscimento valido e della ricevuta di versamento del contributo. Perde il diritto a sostenere la prova il concorrente che non si presenta nel giorno, luogo e ora stabiliti.


Valutazione dei Titoli :

Per la valutazione della prova orale -che non prevede un punteggio minimo e dei titoli- la Commissione ha a disposizione un punteggio massimo pari rispettivamente a 40 punti e a 60 punti.
La Commissione assegna alla valutazione, nell’ambito della prova orale, della capacità di comprensione e conversazione nella lingua straniera, un punteggio massimo di 3 punti nell’ambito dei 40 punti disponibili.
La Commissione assegna alla valutazione, nell’ambito della prova orale, delle competenze nell’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione o nelle tecnologie normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche, un punteggio massimo di 3 punti nell’ambito dei 40 punti disponibili.

La Commissione assegna ai titoli culturali e professionali un punteggio massimo di 60 punti, ai sensi dell’allegata tabella A al DM.995 del 15 dicembre 2017.

Tabella A di valutazione dei Titoli e Servizi


Percorso annuale e assunzione a tempo indeterminato :

Tale percorso è disciplinato al pari del terzo anno del percorso FIT, ai sensi degli art.10,11 e 13 del Decreto Legislativo. Il terzo anno del contratto FIT prevede le medesime condizioni normative ed economiche del contratto di supplenza annuale. L’ammissione al percorso annuale di cui al comma 6 dell’art.11 comporta la cancellazione da tutte le graduatorie di merito regionali, nonché da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto, per ogni classe di concorso e tipologia di posto. In caso di valutazione finale positiva, il titolare del contratto è assunto a tempo indeterminato


(Fonte : MIUR)

Print Friendly, PDF & Email