BOLLETTINO UFFICIALE DELLE SCUOLE ITALIANE 2016/2017



ADEMPIMENTI PER GLI IMMESSI IN RUOLO


Con l’assegnazione della sede definitiva o provvisoria e l’assunzione in servizio,il personale ATA immesso nei ruoli della Pubblica Istruzione è tenuto ad ottemperare  ad una serie di adempimenti e le omissioni in proposito,anche a distanza di molti anni,possono arrecare gravi danni agli inadempienti.

  1. DOCUMENTI DI RITO
  2. DICHIARAZIONE DEI SERVIZI
  3. DOMANDA DI RISCATTO/RICONGIUNZIONE DI TUTTI I SERVIZI AI FINI DI UNA UNICA PENSIONE A CARICO DELLO STATO
  4. DOMANDA PER LA VALUTAZIONE DEI SERVIZI AI FINI DELLA BUONUSCITA
  5. DOMANDA DI RICONOSCIMENTO DEI SERVIZI SCOLASTICI STATALI PRE-RUOLO AI FINI DELL’AVANZAMENTO STIPENDIALE

E’ opportuno provvedere subito agli adempimenti previsti ai punti 3,4 considerando che eventuali contributi da pagare sono commisurati allo stipendio in godimento.La domanda di cui al punto 5 può essere presentata soltanto dopo il superamento del periodo di prova.


PERIODO DI PROVA ED ANNO DI FORMAZIONE


Il personale ATA immesso in ruolo deve effettuare il periodo di prova prima di ottenere la conferma in ruolo.


ORARIO DI SERVIZIO


Il personale ATA è tenuto a svolgere un orario settimanale di servizio di 36 ore settimanali con possibilità di flessibilità prevista dalla contrattazione decentrata


RAPPORTO DI  A TEMPO PARZIALE


Il lavoro a tempo parziale può essere richiesto dal personale di ruolo e comporta una riduzione numerica dell’orario di lavoro e contestualmente anche economica.


CONGEDI – ASSENZE


Il personale di ruolo della Scuola può usufruire di diversi tipi di congedo ed assenze che,per una rapida e semplice comprensione, si possono così riassumere in modo non esaustivo:

  1. Congedo ordinario.Comunemente indicato anche con la voce “ferie”spetta a tutto il personale di ruolo e non di ruolo come diritto irrinunciabile previsto dall’articolo 36 della Costituzione.
  2. Assenze obbligatorie per misure profilattiche,lavoratrici madre……..
  3. Assenze autorizzate per motivi diversi (diritto di voto,prelievo di sangue,testimonianza in giudizi……..)
  4. Aspettative (motivi di famiglia,di salute,servizio all’estero del coniuge,mandato amministrativo………..)
  5. Permessi brevi che non possono superare la metà dell’orario giornaliero.
  6. Permessi straordinari retribuiti per diritto allo studio(massimo 150 ore annue)
  7. Assenza per Legge 104………
  8. Assenze facoltative per lavoratrice madre……….
  9. Congedo per Dottorato di Ricerca,Borse di studio………

Per determinate assenze è obbligatorio rispettare le “fasce di reperibilità” per permettere la visita medica di controllo.


MOBILITA’ DEL PERSONALE SCOLASTICO


Il personale scolastico può richiedere il trasferimento in altra sede di lavoro in base alle O.M. che vengono emanate dal Ministro della P.I.


TRATTAMENTO DI QUIESCENZA-INDENNITA’ DI BUONUSCITA


Il personale della Scuola ,dimissionario o collocato a riposo d’ufficio,ha diritto ad una pensione rapportata al servizio ed allo stipendio in godimento.Data la complessità e delicatezza della materia,è sempre opportuno far verificare da personale competente il quadro esatto della propria situazione prima di andare in pensione.


SANZIONI DISCIPLINARI


In caso di violazione dei propri doveri al personale scolastico possono essere inflitte sanzioni disciplinari


Presso le sedi dello Snals possono essere richiesti tutti riferimenti normativi e l’assistenza opportuna per le diverse problematiche relative alle varie situazioni esposte nella Sintesi dello  Stato Giuridico.

Print Friendly, PDF & Email